Dermatologia

Nella sua attività scientifica LNAge ha condotto studi clinici in dermatologia, area clinica nella quale ha sviluppato un profondo know how maturato in attività di ricerca e consulenza svolte per conto di sponsor e in proprio.
A questa area clinica afferiscono sia gli studi su specifici aspetti di differenti patologie della pelle sia l’attività di formulazione e sviluppo di dispositivi medici e cosmeceutici, svolta su mandato di sponsor esterni e, più recentemente, anche per la creazione di prodotti dermocosmetici che la nostra azienda commercializza con successo.
Oltre ad aver predisposto e validato scale per la misurazione e il monitoraggio della Qualità della Vita dei soggetti affetti da patologie dermatologiche, attraverso apposite piattaforme web, e ad aver svolto attività di formazione sulle diverse scale di misurazione utilizzate negli studi clinici in dermatologia, rivolte ai medici operanti nelle strutture ospedaliere e nei centri di ricerca coinvolti nelle attività di sperimentazione e al personale di altre organizzazioni di ricerca a contratto, i professionisti presenti in LNAge hanno indagato le seguenti patologie:

  • Micosi cutanee;
  • Psoriasi;
  • piaghe da decubito;
  • ulcere e lacerazioni;

e hanno svolto le seguenti attività di ricerca nell’area clinica della dermatologia:

  • studi sugli effetti della luce blu su differenti patologie dermatologiche;
  • studi prospettici;
  • studi di Fase III e di Fase IV relativi all’utilizzo di farmaci antimicotici;
  • studio osservazionali sull’impatto farmaco-economico nella psoriasi;
  • studi sul melanoma;

Studi clinici in dermatologia: gli effetti della luce blu

Con il termine luce blu si indica in dermatologia uno strumento conosciuto anche come Lampada di Wood: si tratta di un device elettrico utilizzato da molti anni sia nelle visite dermatologiche che nel trattamento di alcune specifiche patologie. Questa lampada, dotata di un tubo di vetro che assume una particolare colorazione violacea grazie agli ossidi metallici contenuti al suo interno, riesce a produrre energia luminosa a vari spettri, i cui effetti sono stati studiati da LNAge in differenti attività di ricerca.
È proprio l’energia luminosa compresa tra i 400 e i 415 nanometri ad essere utilizzata in dermatologia per ottenere una remissione, almeno temporanea, delle lesioni infiammate prodotte dalle manifestazioni acute dell’acne (generalmente acne giovanile). Come avviene naturalmente d’estate, per effetto dei raggi solari, la luce blu, emanata a questa lunghezza d’onda, riesce ad attivare le porfirine presenti nei batteri responsabili dell’acne. Queste ultime, a loro volta, producono radicali liberi che causano la soppressione degli stessi batteri e, quindi, l’arresto e la graduale riduzione delle lesioni infiammatorie.
Questo trattamento, normalmente utilizzato anche in molti sistemi di luce pulsata per trattare non solo l’acne ma anche le lesioni seborroiche, le lesioni papulo-pustolose dell’acne e, talvolta, le lesioni comedoniche, ha l’indubbio vantaggio di avere minori effetti irritativi rispetto ai trattamenti medicali e cosmetici ai quali ogni individuo reagisce in modo soggettivo.
Anche se controindicato nei casi di psoriasi, l’utilizzo della luce blu è impiegato in molte patologie afferenti all’area clinica della dermatologia, per questo LNAge nelle sue ricerche cliniche ha valutato e monitorato gli effetti della luce blu su altre tipologie di lesioni quali le ferite da taglio le piaghe da decubito e le ulcere da diabete. Gli studi clinici realizzati dai nostri professionisti hanno valutato gli effetti della luce su questo tipo di lacerazioni verificando se la sua applicazione riusciva effettivamente a velocizzare il processo di cicatrizzazione di questo genere di ferite e se questo trattamento, una terapia fotodinamica topica (PDT), fosse più o meno efficace dei tradizionali rimedi farmacologici utilizzati in dermatologia.

Dermatologia, dispositivi medici e cosmetici: il processo di realizzazione

Alle indagini cliniche svolte nell’area clinica della dermatologia può essere ricondotto anche il processo di formulazione e sviluppo di dispositivi medici (come Lesoderm e Lesoderm Sport) e cosmeceutici per uso topico.
Tale processo avviene generalmente in un laboratorio di preparazioni galeniche (un luogo dove si formulano e si sviluppano, a livello artigianale, cosmetici e integratori alimentari) e prevede le seguenti fasi:

  • la prima fase consiste nella “formulazione teorica” del prodotto cosmeceutico: il formulatore, grazie alla propria esperienza e alle informazioni reperibili dalla letteratura scientifica, identifica i possibili ingredienti (eccipienti ed attivi) che garantirebbero l’ottenimento di un prodotto finale con le proprietà desiderate e, nel rispetto dei limiti imposti dalle normative di settore, stabilisce le relative quantità;
  • la seconda fase consiste nell’allestimento del campione: si procede all’assemblaggio delle sostanze e si eseguono delle prove, ovvero dei test pratici di formulazione che consentono di arrivare a un prodotto non solo efficace per lo specifico scopo terapeutico prefissato (ad esempio: l’idratazione della pelle secca) ma anche gradevole alla vista, all’olfatto e a tutti gli altri sensi: oltre al colore e all’odore sono valutati e testati anche tutti gli altri aspetti organolettici (come, ad esempio, la texture o spalmabilità) che, compatibilmente con il raggiungimento dell’effetto benefico che si intende ottenere, rendono il prodotto maggiormente gradevole. In questa fase è frequente che la “formulazione teorica” venga modificata al fine di ottimizzare il prodotto finale.
  • il campione così ottenuto viene sottoposto ai test di laboratorio raccomandati dalla normativa (stabilità chimica e microbiologica) e testato clinicamente su un gruppo di volontari, per comprendere se le caratteristiche selezionate dal preparatore sono davvero quelle preferite anche da chi effettivamente utilizzerà il prodotto.

Nei suoi studi clinici in dermatologia LNAge oltre a migliorare continuamente i dispositivi medici e i cosmetici della Linea topica, già disponibili sul mercato e sul nostro ecommerce, sta attualmente sviluppando i nuovi prodotti cosmetici della Linea Novaetatis che saranno presto disponibili nelle migliori farmacie e profumerie italiane.

Dermatologia ultima modifica: 2017-10-09T05:16:00+01:00 da Simone Casavecchia
In breve
Dermatologia
Titolo
Dermatologia
Riepilogo
Negli studi clinici in dermatologia gli esperti di LNAge hanno indagato patologie come la psoriasi e le micosi e gli effetti della luce blu sulle ferite.
Autore
Azienda
LNAge
Logo dell'azienda

Leave a Reply