Niente record per Stefano Makula ma per Piombino e per LNAge un grande successo

Niente record per Stefano Makula: fallisce il tentativo del grande apneista romano di fissare un nuovo record storico in una delle discipline che questo animale marino, come lui stesso ama definirsi, conosce meglio e pratica da anni, l’apnea lineare orizzontale.

Il tentativo di record, inserito in una tre giorni di eventi dedicati allo sport e finalizzati a sostenere la candidatura di Piombino a Città Europea dello Sport per il 2020, può comunque essere considerato un successo per il centro marittimo toscano che ha saputo mostrare al grande pubblico le sue bellezze e le sue capacità organizzative, così come per LNAge che ha dimostrato il grande impegno nel sostegno delle discipline sportive e, attraverso i suoi prodotti, le profonde competenze nella ricerca clinica e farmacologica.

Stefano Makula beffato da una boa: ecco perché è fallito il tentativo di fissare un nuovo record storico di apnea

Tutto sembrava pronto: Stefano Makula, che ha messo a punto un proprio metodo personale di respirazione che sfrutta gli apporti di tecniche come lo yoga e il training autogeno, seguiva già da mesi una particolare dieta a base di carboidrati e aveva iniziato ad allenarsi fin da Gennaio per questo evento al quale teneva e tiene, tutt’ora tantissimo.


TGR Sport Toscana, del 03.09.2018

Un tratto di fondale dalla profondità costante che saluta l’incantevole Piazza Bovio, a Piombino, il mare tornato calmo dopo un po’ di pioggia, l’acqua limpida come quasi sempre, anche lo scenario sembrava perfetto.
Così come l’organizzazione: gli allenamenti in palestra, nel Centro Morphè di Piombino e le prove di allenamento – inizialmente 3 giorni a settimana, poi sempre più intensive – nelle quali Stefano Makula è stato assistito dalla Società Nuoto Piombino, dalla Lega Navale di Piombino e dai piombinesi Sandro Leonelli, Milco Tonin e Claudio Gennai, dal professor  Diego Polani, psicologo per la Nazionale Italiana di Nuoto in Acque Libere, e dall’assistente di superficie Gianni Peverini, istruttore di sub. Durante il tentativo di record mondiale si è aggiunto a questi professionisti il dottor Massimo De Stefano che, da terra, ha assistito alla prova con il supporto della Pubblica Assistenza di Piombino e una moto d’acqua attrezzata per il soccorso della Croce Rossa di Donoratico.
La mattina del 3 settembre, dopo una prova generale con una corrente tremenda, che lo aveva fatto risalire in superficie dopo 60 metri, Stefano Makula già 28 volte primatista mondiale di apnea, inizia a prepararsi nel porticciolo di Marina, si raccoglie insieme al professor Diego Polani, suo preparatore psicologico, poi parte per raggiungere il tratto di mare di fronte a piazza Bovio. Affiancato dalle imbarcazioni della Guardia Costiera e dai sub di sostegno, Stefano Makula si appresta all’impresa: battere il primatista di apnea lineare orizzontale in carica, percorrendo, a due metri di profondità costante, almeno 201 metri. Poco dopo le 11:00 l’apneista romano si immerge.
Poi la beffa: la sua monopinna rimane impigliata nel cordino della boa; l’incidente gli toglie concentrazione e lo destabilizza, Stefano Makula compie un movimento scomposto per liberarsi però ci prova comunque, resta in acqua per 20 metri, poi un crampo assale il suo polpaccio sinistro. È la fine ingloriosa della grande impresa che avrebbe dovuto coronare e chiudere una carriera costellata di successi, lunga quarant’anni.


TGR Toscana ore 19.30, del 03.09.2018

Il successo di Piombino e di LNAge: una città per lo Sport

Il tentativo di Stefano Makula anche se infruttuoso non è stato vano: la sinergia che si è creata tra l’apneista romano e il comune toscano guidato da Massimo Giuliani, già Direttore Tecnico della nazionale di nuoto in acque libere, ha permesso a Piombino di mostrare le sue grandi potenzialità per lo sport e di rivelarsi come la sede più adatta per diventare la Capitale Europea dello Sport 2020.
Dal 1 al 3 settembre, un lungo fine settimana dedicato allo sport di eccellenza, al mare e alle specificità locali che hanno trasformato Piazza Bovio in un vero e proprio villaggio sportivo con stand espositivi del Comune di associazioni sportive, di imprese locali e di aziende che, con i loro prodotti, le loro iniziative e le loro azioni promozionali, hanno da sempre dimostrato una profonda vicinanza al mondo dello sport.
LNAge ha portato a Piombino la sua esperienza e la sua professionalità, affiancando l’apneista romano nella sua impresa: il nostro Direttore Scientifico, il dottor Paolo Ferrazza, ha partecipato a una conferenza nella serata di Sabato 1 Settembre e, per tutta la durata delle diretta di RAI Sport ha affiancato il giornalista Giulio Guazzini, per il commento tecnico dell’impresa sportiva, in qualità di Biologo e ricercatore esperto di Fisiologia Umana nonché istruttore subacquo 3 stelle CMAS (Confederazione Mondiale Attività Subacque, riconosciuta dal CONI, che avrebbe dovuto certificare il record).
Il nostro personale inoltre è stato parte attiva della manifestazione animando lo stand dove sono stati presentati i migliori prodotti delle nostre linee parafarmaceutiche per gli atleti e gli amanti dello sport.
Tre giorni di eventi tra gare di nuoto, presentazioni di libri, interviste, spettacoli musicali, eventi enogastronomici, degustazioni, esibizioni di slackline, sup, windsurf, vela e canottaggio: un mix che è riuscito a conferire il giusto appeal a Piombino, una città che, come ha spiegato Stefano Cacace, Responsabile Marketing LNAge e organizzatore dell’impresa di Stefano Makula, è un luogo “ideale e bellissimo, naturalmente vocato, per i suoi scenari marini e per la sua conformazione geografica, oltre che per le sue strutture a diventare una Capitale Europea dello Sport nei prossimi anni.

Stefano Makula tenterà ancora di fissare il record di apnea

Record di apnea di Stefano Makula: un appuntamento solo rimandato

Come spiega la giornalista Francesca Lenzi su Il Tirreno Stefano Makula non ha alcuna intenzione di demordere: vuole mettere a segno questo record e ritenterà la sua impresa molto presto.
Anche se il giudice turco incaricato di verificare la bontà dell’impresa, ai fini del record, non gli ha permesso di farlo dopo 24 ore, il nuovo appuntamento potrebbe già molto vicino. La data che Stefano Makula ha in testa è quella dell’8 Dicembre, ci vogliono infatti circa due mesi per ottenere il benestare della Confederazione Attività Subacque a un nuovo tentativo di record in apnea lineare. Sempre a Piombino ovviamente, il luogo perfetto per quest’impresa, una città amministrata da un sindaco che conosce e ama profondamente lo sport, abitata da persone che non hanno mai smesso di incoraggiare e sostenere Stefano Makula, un centro che ha tutte le carte in regola per essere una capitale europea dello sport.

Niente record per Stefano Makula ma per Piombino e per LNAge un grande successo ultima modifica: 2018-09-05T15:43:28+01:00 da Simone Casavecchia
In breve
Niente record per Stefano ma per Piombino e per LNAge un grande successo
Titolo
Niente record per Stefano ma per Piombino e per LNAge un grande successo
Riepilogo
Stefano Makula fallisce il tentativo di fissare un nuovo record storico di apnea ma per la città di Piombino e per LNAge l'evento è stato un grande successo.
Autore
Azienda
LNAge
Logo dell'azienda

Leave a Reply